IIX Cuore e Cervello – Riflessioni

Cari colleghe, colleghi ed amici;

il 29 settembre u.s. si è svolto a Torino l’8 edizione dell’evento Scientifico “Cuore & Cervello” organizzato dall’ACSA e AIP, fortemente voluto dal sottoscritto e dall’instancabile vena scientifica ed organizzativa di Diego Voci.

Chi conosce l’ACSA da molti anni o dalla sua nascita, ricorderà che tale evento ideato per primi da questa Associazione, poi in verità un po’ scopiazzato male da altre società scientifiche, ha avuto sin dalla 1 edizione (nell’anno 2003) un notevole successo.

Ci sono stati un po’ di anni dove è stato momentaneamente sospeso, per temi specifici che le due Società percorrevano nel mondo scientifico, però quest’anno si è ritornati ad organizzarlo.

È stato un grande successo dimostrato dall’aula congressuale gremita fino alle h. 18,00 circa di una giornata (sabato) che visto il clima avrebbe invogliato ciascuno dei partecipanti ad almeno una piacevole passeggiata ed invece è rimasto interessato e fattivamente partecipe fino alla fine dei lavori scientifici.

Ottime relazioni e Letture Magistrali di livello altissimo hanno permesso tutto ciò, protagonista una Faculty di livello eccellente.

Un ringraziamento particolare ai relatori giunti da fuori Regione, come il Pres. Naz. ACSA P. Lentini, protagonista da par suo della lettura di apertura che ci ha fatto capire subito l’alto spessore scientifico dell’evento.

Al Pres. Naz. AGE P.  Gareri che in una splendida lettura ci ha illuminato sui fattori di rischio e protettivi dandoci spunti di riflessioni ed approfondimenti.

Il prof. E. Canonico che da Napoli ci ha portato la sua grandissima esperienza sui disturbi comportamentali ed il grande dilemma del QTc.

Come sempre l’AIP ed ACSA si contraddistinguono per essere innovatori su argomenti scientifici che ancora hanno pochi lavori in letteratura. Ad es. l’Idemescence (2 soli lavori in letteratura in atto), ossia l’invecchiamento senza declino cognitivo. Argomento trattato in modo brillante ed intelligente dal prof. C. Serrati di Genova che ci ha dimostrato, come sempre, la sua alta caratura scientifica.

Altri argomenti trattati: la fragilità cognitiva e nutraceutici (P. Secreto), le evidenze della malattia di Alzheimer (M. Massaia), la M. di Parkinson (A. Marchet); la duplice terapia antipertensiva (M. Conti), la dislipidemia (D. Pascuzzo); Sonno (V. Tibaldi), riabilitazione cognitiva (F. Fantò), MCI (L Isaia), il ruolo del MMG (S. Meli – R. Pescatori), tutti attuali ed interessanti.

Un ringraziamento particolare al Prof. P. Scapicchio che malgrado i suoi molteplici impegni non ha voluto mancare di dare il suo eccellente contributo scientifico ed umano agli amici dell’ACSA ed AIP. Ha accettato ancora una volta una grande scommessa, mi riferisco al titolo della sua Lectio Magistralis, ovvero Cuore Vs Cervello: 1-X-2.

Alla fine della Sua lettura, che ha tenuto attentissimi tutti i partecipanti, ci ha consegnato il risultato finale ed il vincitore.

La question time alla fine di ogni sessione, è stata molto ricca di spunti, di utili domande da parte dei partecipanti in sala ed altrettanto nelle risposte date dai relatori; questo a dimostrazione che se gli argomenti sono interessanti e ben presentati, altrettanto è il consenso dei partecipanti.

Un grazie ai moderatori tutti per il loro contributo al successo dell’evento ed alla segreteria organizzativa per la professionalità e simpatia.

Che dire di più? Solo che stiamo lavorando alla 9° edizione dove siete tutti inviati.

Con i migliori saluti.

Antonino M. Cotroneo                                                                  

Potrebbero interessarti anche...